programma di cura specialistica intensiva per il disturbo da gioco d'azzardo e altre dipendenze patologiche

Arrivare ad Orthos

Il Progetto Orthos svolge le attività di psicoterapia intensiva sulle colline toscane, nei pressi di Siena, in un contesto caratterizzato dal contatto con la natura, presso il Podere Noceto. Ogni partecipante potrà essere prelevato e/o accompagnato alla stazione di Siena che dista circa 15 km.

Come arrivare autonomamente al Podere Noceto

Via di Grotti-Bagnaia 1216 - Monteroni d’Arbia (Siena)

per chi arriva da Firenze:

uscire a Certosa-Impruneta e prendere la superstrada Siena-Firenze. Seguire la circonvallazione e uscire a Siena-Ovest (Porta S. Marco). Dopo l’uscita, seguire la strada in salita per Rosia-Sovicille. Dopo un km circa girare a sinistra e raggiungere Ville di Corsano (SP 46). Superato il paese di un km seguire sulla destra la segnalazione per Grotti (SP 23). Superate le 4 case di Grotti, dopo un km, troverete a destra una indicazione “PODERE NOCETO” (“Strade Ville Grotti Bagnaia – da 1216/A a 1216/E). Imboccatela a tenete la biforcazione di destra. Fatti 300 mt di strada sterrata troverete due case ed un fienile ristrutturato. Siete arrivati!

per chi arriva da Roma:

(dalla A1 e superstrada Bettole-Siena), prima di Siena girare per Grosseto e fare 11 km sino a che si trova un incrocio con indicazioni per Grotti (imboccare). Idem per chi viene dall’Aurelia (via Grosseto). Fatto un km circa di strada sterrata in leggera salita nella direzione di Grotti girare a destra e seguire la strada che costeggia la grande villa di Bagnaia. Lasciare il cimitero sulla destra e proseguire per 3 km circa fino ad arrivare in cima al colle. Sulla sinistra troverete una casa con torretta e, dopo 10 mt, l’imboccatura per il Podere di Noceto.

Le fasi del percorso terapeutico

  • Accoglienza
  • Comunità Residenziale Intensiva
  • Accompagnamento e Verifica

Sono a rischio?

Come valutare se il mio modo di giocare è "a rischio" e se è necessario consultare uno specialista per una diagnosi corretta ? Giudicare da sé la propria capacità di autocontrollo non è mai consigliato...

AFORISMI E CITAZIONI

  • Il gioco è un suicidio senza morte.

    André Malraux, La condizione umana, 1933

  • "Sai che i cavalli sono più intelligenti dell'uomo. Non si sente mai parlare di un cavallo che fa bancarotta per aver scommesso su persone" Will Rogers

  • Gioco d'azzardo. Passatempo il cui piacere consiste in parte nella coscienza dei propri vantaggi, ma soprattutto nello spettacolo delle perdite altrui.

    Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

  • Non esiste il "gioco d'azzardo sociale". O sei lì per strappare il cuore a un altro e divorarlo... o sei un fesso. Se questa scelta non ti piace... non giocare.

    Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

  • Il giocatore d'azzardo quanto più è bravo nel suo mestiere, tanto più è disonesto.
    Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

  • “Qualcuno una volta mi ha chiesto perché le donne non giochino altrettanto degli uomini. Ho dato la solita risposta di buon senso, che non hanno altrettanti soldi. Ma questa è solo una mezza verità: infatti il senso delle donne per il gioco d’azzardo viene soddisfatto totalmente dal matrimonio”. Gloria Steinem

  • “Ma come tutti i sogni troppo pronunziati, il lotto conduce alla inazione ed all’ozio: come tutte le visioni, esso porta alla falsità e alla menzogna; come tutte le allucinazioni, esso conduce alla crudeltà e alla ferocia; come tutti i rimedi fittizi che nascono dalla miseria, esso produce miseria, degradazione, delitto." Matilde Serao

  • Il gioco d'azzardo è una concorrenza troppo scoperta, senza veli, e come ogni sfacciata nudità offende il senso del pudore.

    Max Stirner, L'unico e la sua proprietà, 1844

  • Alle tre del mattino l'odore di un casinò, il fumo e il sudore danno la nausea. A quell'ora, il logorio interiore tipico del gioco d'azzardo – misto di avidità, paura e tensione nervosa – diventa intollerabile. I sensi si risvegliano e si torcono per il disgusto.
    Ian Fleming, Casinò Royale, 1953

  • Giocare (dico del gioco grosso, il gioco d'azzardo che può portare la fortuna favolosa o l'irrimediabile precipizio), giocare non è divertente, nel senso leggiadro della parola. Anzi è una cosa, con quella tensione senza respiro, profondamente faticosa.

    Massimo Bontempelli, Il Bianco e il Nero, 1987


Associazione Orthos

Strada Ville di Corsano > Grotti-Bagnaia 1216
Monteroni d’Arbia - 53014 - SIENA

CF 92039270522
P. IVA 01173380526
IBAN IT85F0103014200000009427357

Contatti

  • Siena: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 393 9119924
  • Milano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 339 8571919
  • Roma: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 3470568333