Sen. Lauro: un fondo nazionale per il recupero dei giocatori patologici

Pubblicato da Politica in Penisola il 15 marzo, 2012


lauroVIDEO: http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/RUBRICHE/PublishingBlock-1692a423-550a-42be-b8ad-8487ba192c3f.html

Nel corso di un’intervista al TG2 Insieme, il sen. Raffaele Lauro, ha proposto di istituire, nell’ambito della riforma sul gioco d’azzardo all’esame del Senato, un fondo per la cura dei giocatori patologici. “Il riconoscimento del gioco patologico, come malattia sociale, imporrà l’istituzione di una commissione nazionale, di protocolli sanitari e di una rete di assistenza differenziata dai SerT." A tal fine, sarebbe utile istituire anche un fondo nazionale per la cura ed il recupero dei giocatori patologici, alimentato da una percentuale fissa sugli utili netti delle società concessionarie, a somiglianza di quanto accade per il fondo di solidarietà per le vittime dell’usura, a carico delle assicurazioni”. Sempre in materia di lotta al fenomeno del gioco d’azzardo, legale e illegale, dobbiamo registrare gli interventi dei Senatori Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello: “La tutela dei minori dal gioco d’azzardo, con sanzioni severe per i gestori inadempienti; il divieto assoluto di pubblicità ingannevole; il riconoscimento della ludopatia, come malattia sociale; la responsabilità civile dei gestori verso le famiglie dei ludopatici; le norme antimafia, anti-illecito, antievasione, per la tutela della trasparenza, anche societaria, e, infine, le norme antiriciclaggio e per il controllo dei flussi finanziari in materia di scommesse, sono obiettivi condivisi dal gruppo del Popolo della Libertà, che ha sostenuto l’impegno e i disegni di legge presentati dal collega Raffaele Lauro, sul gioco d’azzardo, in commissione antimafia e in Senato. Il testo unificato, all’esame delle commissioni Giustizia e Finanze, dovrà procedere con speditezza, affinché questa regolamentazione organica, dopo il passaggio alla Camera dei Deputati, possa diventare presto legge dello Stato, corrispondendo anche al responsabile appello del presidente della CEI, cardinale Angelo Bagnasco“.


Associazione Orthos

Strada Ville di Corsano > Grotti-Bagnaia 1216
Monteroni d’Arbia - 53014 - SIENA

CF 92039270522
P. IVA 01173380526
IBAN IT85F0103014200000009427357

Contatti

  • Siena: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 393 9119924
  • Milano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 339 8571919
  • Roma: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 3470568333